Quando il fotografo deve essere presente.

Come comportarsi l’ultima volta in cui vi alzerete nel vostro letto, poche ore prima di marciare verso l’altare.

Diffidate da coloro che vi esortano a mantenere la calma:

uno dei momenti più importanti della vostra vita, come quelli che precedono il matrimonio, è naturale che ogni

futura sposa abbia i nervi a fior di pelle e il pianto facile.

Visto che il rimanere serene è un requisito difficile, cercate almeno di evitare attacchi di panico. Per quanto possiate essere maniache del controllo, siate ben certe che non potrete mai scansare ogni imprevisto: godetevi dunque ciò che accade.

La sera prima assicuratevi che tutto sia pronto: parrucchiera, truccatrice, fiorista…

Arrivato il gran giorno circondatevi solo di pochi intimi. Indossare l’abito è rito dopo tante ricerche e prove è finalmente giunto il suo momento!

Questa è un’occasione irripetibile da gustare con la mamma, l’amica o la sorella; se desiderate che anche il

fotografo di matrimonio sia presente, sceglietene uno  più “invisibile” e discreto possibile.

Rimaste sole con il papà, fissate bene in  mente gli ultimi istanti da nubile, e finalmente, via verso il grande passo! 

Gli sposi al Castello di Padenghe

Sli sposi al Castello di Padenghe

Gli sposi al Castello di Padenghe

Matrimonio in spiaggia a Sirmione

Matrimonio in spiaggia a Sirmione

Quando gli sposi, desiderano celebrare le loro nozze in una location davvero particolare e quelle offerte dai Comuni non soddisfano le loro esigenze, possono optare per quello che viene definito il “Rito Simbolico”.

Il rito è costruito a misura della coppia, con inserimento di musiche, letture e promesse personalizzate. In alcuni casi sono gli ufficiali di stato civile, dopo aver fatto firmare i registri in Comune che celebrano le nozze nella location scelta dagli sposi. In altri, queste possono essere celebrate dal cerimoniere o da un amico.

Rito della Luce o delle Candele.

Gli sposi useranno due candele identiche per accenderne una più grande in rappresentanza della loro unione e della loro vita insieme.

Cerimonia della sabbia

Matrimonio in spiaggia a Sirmione
Gli sposi in motoscafo a Sirmione

Tramite la sabbia viene rappresentata l’unione di due anime che si uniscono in matrimonio. In questo caso gli sposi uniscono due sabbie in un unico contenitore, usando sabbia dai colori differenti si formeranno giochi di colore bellissimi e resterà una decorazione per la vostra casa con un significato unico!

Piantare un albero

Per gli sposi amanti della natura, piantare un albero ma anche solo una pianta durante la cerimonia potrebbe essere l’idea giusta. Rappresenta il simbolo della nuova vita insieme e del loro amore sempre in crescita.

Immagini uniche anche per noi fotografi di matrimonio

Accessori da non dimenticare il giorno del matrimonio.

Quella che impone i cinque accessori da non dimenticare, è la tradizione più vecchia del mondo. Dall’amica più accorta, alla vecchia nonna, al wedding planner di successo, tutti concordano: nel giorno del matrimonio bisogna essere scaramantici e ci sono oggetti che la sposa “deve” a tutti i costi avere con sé.

UNA COSA NUOVA: è il simbolo di una vita diversa, una specie di avventura, un viaggio a due che sta per iniziare. Nessuna scusa è buona, quanto un matrimonio, per farsi donare un bel punto luce o la collana di perle che avete sempre sognato.

UNA COSA VECCHIA: anche il passato è importante e con tutto il suo bagaglio di esperienze non va dimenticato, nemmeno se vi state per sposare. Quindi preparatevi ad indossare con disinvoltura qualsiasi tipo di gioiello vi sarà donato… persino un diadema dei primi del Novecento.

UNA COSA PRESTATA: una persona cara dovrà darvi un oggetto a cui tiene in modo particolare, simbolo del suo affetto. In questo caso è meglio pilotarla altrimenti rischierete di dover indossare ninnoli troppo appariscenti di zie o cugine.

Matrimonio Castello di Malcesine

UNA COSA REGALATA: come per la cosa prestata, è il segno tangibile dell’amore delle persone che vi circondano. Un bel paio di calze autoreggenti bianche, da indossare sotto l’abito, saranno perfette oppure i fiori freschi per l’acconciatura.

UNA COSA BLU: questo colore anticamente era il colore dell’abito da sposa e simboleggiava sincerità e purezza. Sicuramente vi chiederete: aiuto, e la cosa blu dove la metto? Lasciando perdere la solita giarrettiera, con tanto di lancio da parte dello sposo, che sicuramente il bon ton non ammette, potreste allora farvi ricamare con questo colore le iniziali di entrambi sull’orlo del vestito.

Malcesine – Matrimonio – Siora Veronica
Matrimonio Malcesine – Siora Veronica